La rivista di Judo Italiano � gratuita

Judo Italiano - La libera informazione - Curiosità e Cultura

Curiosità nel mondo del Judo con particolarei storici e culturali.

Se desideri ricevere per email la nostra Rivista, iscriviti alla NewsLetter


La Nascita di Sankaku Jime
Curiosita

La Nascita di Sankaku Jime

Articolo 111 del 14/08/2020

Yaichihyoue Kanemitsu Era un judoka molto influente nello sviluppo del judo kosen. Gli viene attribuita l’invenzione delle tecniche di judo sankaku-jime e hiza-juji-gatame.

Yaichihyoue Kanemitsu, nacque nellaprefettura di Okayama in Giappone il 30 marzo 1892 e morì il 25 dicembre
1966.

Cintura rossa nono dan judo. Era un judoka molto influente nello sviluppo del judo kosen. Gli viene attribuita l’invenzione delle tecniche di judo sankaku-jime e hiza-juji-gatame, che furono successivamente incorporate in altre discipline, come il sambo, il jiu jitsu brasiliano e le arti marziali miste. Era anche conosciuto come il maestro di Yasuichi e Naoichi Ono del tudo vale brasiliano. Ha iniziato a praticare il jiu-jitsu tradizionale fin da piccolo, imparando gli stili Kitō-ryū con Shigetaro Kishimoto e Takenouchi-Ryu con Kotaro Imai. Dopo essersi trasferito a Tokyo nel 1910, entrò nella scuola di Kodokan e completò la sua formazione presso Dai Nippon Butoku Kai e Budo Enkawa Gakko, dove gli fu insegnato da Shuichi Nagaoka e Shotaro Tabata.

La sua precedente conoscenza del jiu-jitsu era tale che ha ricevuto una cintura nera da Kododan in soli 48 giorni, dopo di che è diventato insegnante in varie scuole e università. Fu particolarmente attivo nel kudo judo di Okayama, Nagoya e Tohoku, distinguendosi come la terza figura più grande di queste tecniche solo dietro Hajime Isogai e Tsunetane Oda. Kanemitsu ha avuto una particolare rivalità con Tsunetane Oda, sono chiamati congiuntamente “Higashi no Oda” (“Eastern Oda”) e “Nishi no Kanemitsu” (“Western Kanemitsu”) a causa dei rispettivi luoghi di insegnamento. Nel luglio del 1921, poco prima dell’ottava competizione nazionale per kai taikai o interschool, Kanemitsu fu nominato insegnante di judo presso l’Enkawa gakko koto di Okayama (attualmente Okayama Asahi High School) mentre Oda era suo rivale per Kanazawa (attualmente Kanazawa L ‘ Università). Ciò ha portato a una inevitabile resa dei conti tra le loro squadre; aggiungendo il fatto che la scuola Kanazawa ebbe in breve tempo sette vittorie consecutive che molte altre scuole volevano infrangere. Il giorno del torneo, la squadra di Kanemitsu ha gareggiato con la squadra di Oda in semifinale; in un evento che è durato dalla mattina alla sera.

Uno sconvolgimento arrivò quando il team di Okayama usò una nuova tecnica che Kanemitsu aveva insegnato loro: hizajuji- gatame. Quelli del team Kanazawa hanno protestato, sostenendo che era troppo simile al ashi garami; una tecnica vietata dal 1916. L’arbitro, Hajime Isogai, convocò un consiglio di giudici per valutare se questa tecnica fosse valida o meno; alla fine decise che era legale secondo le regole kosen, che a quel tempo consentiva ancora la maggior parte delle lussazioni.

La finale tra le due scuole ha affrontato Noboru Hayakawa, 1 ° dan sotto Kanemitsu, contro Rakusan Satomura, 2 ° dan sotto Tsunetane Oda, in uno scontro che è durato un’ora e 40 minuti prima di essere dichiarato pareggio. Dato che né Okayama né Kanazawa vinsero, furono entrambi eliminati e la Kumamoto School fu dichiarata vincitrice per impostazione predefinita dopo aver vinto la partita nelle semifinali di questo torneo. L’anno seguente, la scuola di Okayama guidata da Kanemitsu alla fine sconfisse Kanazawa. La vittoria si ottenne in gran parte con l’introduzione di una nuova tecnica, la sankaku-jime, che sarebbe stata innovata da Yaichihyōe e dal suo recente studente Masaru Hayakawa.
Ciò non solo interrompe la serie vincente della scuola Kanazawa, ma il koto di Okayama Enkawa gakko sotto Kanemitsu è stato in grado di avere la sua serie, conquistando il taikai kosen nazionale otto volte dal 1922 al 1929. Sankaku-jime è stato adottato e approvato ufficialmente dal presidente della Federazione di Judo della prefettura di Kagawa, Shozo Oyama, e si è rapidamente diffuso a molti seguaci di judo kosen e judo convenzionale.

Nel 1923, dopo l’apertura di Okayama Genbukan, il 5 ° dan Kanemitsu (nella foto a destra) si unì e gareggiò nel torneo inaugurale dell’edificio di judo, facendo una forte impressione battendo diversi avversari di fila. . Strangolò Kazuo Yamauchi, 5 ° dan, con okuri eri jime, immobilizzò Sumitake Shinmen con yoko-shiho-gatame e andò a competere con il temuto judoka di Tokyo: Shojiro Hashimoto, uno specialista del judo del piede tanto quanto Kanemitsu era sul campo. Hanno combattuto per 20 minuti senza risultato e l’arbitro Shuichi Nagaoka ha pareggiato; ma poiché il loro combattimento era stato seguito con tale entusiasmo dalla folla e dai giudici, fu assegnato un altro bonus.
Questa volta, Hashimoto ha tentato di finire ouchi gari, ma Kanemitsu ha contrastato e lo ha portato a terra, dove lo ha immobilizzato con kami-shiho-gatame. Nel 1940, 8 ° dan, Kanemitsu fu scelto per tenere una mostra di judo di fronte all’Imperatore Showa, in coppia con Shinaichi Amano. Successivamente, ha lavorato come istruttore di judo per il dipartimento di polizia di Okayama, una posizione che ha ricoperto per diversi anni. Morì nel 1966 all’età di 77 e 9 ° dan, annoverando tra i suoi successi l’Ordine del Sol Levante. La sua classifica finale è stata fortemente criticata dallo scrittore Takeshi Kuroda, che ha affermato che Kanemitsu era senza dubbio degno del prestigioso decimo dan nel judo.

Articolo di Alessandro Giorgi

judoitaliano su facebook like judoitaliano

Puoi cancellarti dalla NewsLetter cliccando QUI. quando lo desideri.
Nel caso alcuna azione venga intrapresa, continueremo a tenerti informato via e-mail, all'indirizzo fornitoci.

Iscriviti alla Newsletter

person
person_outline
mail
.
Per i dettagli puoi leggere Informativa art. 13 del Regolamento 2016/679 (GDPR)