La rivista di Judo Italiano � gratuita

JudoItaliano.it - Libera Informazione - Tutte le novità

Una raccolta digitale di informazioni, riflessioni, articoli, gare e risultati


Storia - XVIII° 1964 TOKYO - GIOCHI OLIMPICI
Informazioni

Storia - XVIII° 1964 TOKYO - GIOCHI OLIMPICI

Articolo 111 del 17/02/2020

Data: 10-24 ottobre 1964
Nazioni Partecipanti: 93
Numero Atleti: 5.151 (4.473 uomini – 678 donne)
Numero Atleti Italiani: 171 (160 uomini – 11 – donne)
Discipline:
Atletica, Calcio, Canoa, Canottaggio, Ciclismo, Equitazione, Ginnastica, Hockey su prato, Judo, Lotta greco-romana, Lotta libera, Nuoto, Pallacanestro, Pallanuoto, Pallavolo, Pentathlon moderno, Pugilato, Scherma, Sollevamento pesi, Tiro, Tuffi, Vela)
Numero di gare: 163
Ultimo tedoforo: Yoshinori Sakai
Giuramento olimpico: Takashi Ono, un ginnasta che sarà cinque volte campione olimpico nella ginnastica artistica.

I Giochi Olimpici si disputano per la prima volta in Asia. Tokyo celebra le sue Olimpiadi dopo che quelle assegnate per il 1940 non si erano potute disputare per la guerra. Tokyo era da tempo in lista d’attesa per organizzare i Giochi Olimpici. Era già stata scelta per il 1940, ma nel 1938 il governo aveva dovuto rinunciare per la pressione internazionale seguita all’invasione della Cina da parte dell’esercito giapponese. La guerra aveva poi rinviato la designazione, il Giappone colpevole di averla perduta era stato escluso dai Giochi di Londra 1948.

Continua a leggere tutto l’articolo con le foto dell’epoca. Le vittorie e le delusioni del Giappone.
Il grande Judoka Antonius Johannes Geesink, e gli atleti italiani Carmeni, Gamba e Tempesta.

Anticipazione della rivista Judo Italiano

Apri l’allegato

judoitaliano su facebook like judoitaliano

Puoi cancellarti dalla NewsLetter cliccando QUI. quando lo desideri.
Nel caso alcuna azione venga intrapresa, continueremo a tenerti informato via e-mail, all'indirizzo fornitoci.

Iscriviti alla Newsletter

person
person_outline
mail
.
Per i dettagli puoi leggere Informativa art. 13 del Regolamento 2016/679 (GDPR)