La rivista di Judo Italiano � gratuita

Judo Italiano - La libera informazione - Editoriale di P. Morelli

Vi propone pensieri, riflessioni, informazioni nel mondo del judo

Se desideri ricevere per email la nostra Rivista, iscriviti alla NewsLetter


Riportiamo il Judo in Auge
Editoriale

Riportiamo il Judo in Auge

Articolo 132 del 30/03/2021

Cosa ci vuole per riportare il judo nel suo massimo splendore?

Di certo, una volta finito il Covid, la bacchetta magica di Merlino.
Però non siamo nelle favole, peccato. Abbiamo sentito quanti si lamentano e affermano che per ripartire ci vogliono i “Restori”. Noi non siamo d’accordo.

Se continuiamo a mandare pacchi di pasta in Africa siamo certi che li sfameremo ma dopo, dopo quando i soldi scarseggiano e non potremmo inviare i pacchi di pasta, le popolazioni che volevamo aiutare  morirebbero di fame un’altra volta. No?

Noi della redazione abbiamo fatto un “Brain storm” – che sembrava più un “desert storm” – però una idea è uscita. Ma una soltanto.
Noi non abbiamo bisogno di soldi, abbiamo bisogno di strumenti. Pensateci.
I soldi li fanno perché vengano spesi ma non ci riportano altri soldi, a meno che non siamo grandi imprenditori e investiamo i nostri soldi per ricavare qualche interesse.
Ma mettiamoci sul piano delle piccole aziende.
Alle piccole aziende servono gli strumenti per portare avanti il loro lavoro, la loro tradizione. Noi siamo piccoli artigiani che fanno un lavoro tradizionale con qualche innovazione.
Abbiamo solo bisogno di farci conoscere perché, noi, nel nostro lavoro professionale siamo competenti.
Allora chiediamo alla Federazione di spendere i soldi per far conoscere le nostre discipline, per fare pubblicità in ogni media e portare le nostre discipline là, dove vanno tutti: alle raccolte per beneficienza, facciamo qualcosa per le grandi cause che affliggono la nostra società e facciamo aiutare dalla base, cioè da noi. Siamo in migliaia tra tutte le discipline, ci sarà qualcuno che è esperto di marketing o qualche creativo nel campo della pubblicità. Sentiamo i giovani, facciamoci dire come vedono il judo, il karate o la lotta. Noi già ce l’abbiamo un nostro slogan: “Se la vita è una lotta noi insegniamo ai vostri ragazzi a combatterla al meglio!”
La Federazione deve fare solo questo (!?) e non è poco ma se finiamo noi è inutile che esista la Federazione. Poi, fattivamente, deve metterci in grado di parlare con gli istituti scolastici, ci deve dare gli strumenti per parlare con gli insegnanti e con i genitori ma per far questo ci deve dare un pool di Maestri in ogni regione che ci insegnino ad insegnare bene il judo o le altre discipline. Ma per far questo bisogna mettere su, di nuovo l’Accademia e per far questo bisogna... Dove la vendono la “Bacchetta Magica” di Merlino?

Dobbiamo imparare a vivere come fratelli o moriremo insieme come stolti.
Martin Luther King

judoitaliano su facebook like judoitaliano

Puoi cancellarti dalla NewsLetter cliccando QUI. quando lo desideri.
Nel caso alcuna azione venga intrapresa, continueremo a tenerti informato via e-mail, all'indirizzo fornitoci.

Iscriviti alla Newsletter

person
person_outline
mail
.
Per i dettagli puoi leggere Informativa art. 13 del Regolamento 2016/679 (GDPR)