La rivista di Judo Italiano � gratuita

Judo Italiano - La libera informazione - Articoli anche vostri

Proponiamo articoli di gare, atleti, avvenimenti, aperti a qualsiasi collaborazione

Se desideri ricevere per email la nostra Rivista, iscriviti alla NewsLetter


SOLO JUDO.
Articoli

SOLO JUDO.

Articolo 110 del 15/09/2019

Nasce un nuovo progetto per “impararci” a praticare judo.
Non abbiamo sbagliato verbo.
Noi abbiamo necessità di imparare judo perché, insieme, si può.

Solo Judo” nasce proprio perché ogni idea, dalla più semplice a quella più articolata, contribuiscano a farci capire un po di più di judo di quanto ne sappiamo.
Per partecipare a “Solo Judo” bisogna essere cinture nere insegnanti tecnici perché il programma è rivolto solo agli inseganti tecnici; consideriamo gli
insegnanti tecnici l’albero sul quale cresceranno i fiori del judo. I programmi, gli stage, i convegni e gli incontri devono vedere un’ampia partecipazione di tutti gli tecnici ma non solo a parole, nei fatti concreti, dunque, ci aspettiamo che tutti prendano parola, che tutti dicano la loro, che ognuno faccia vedere ciò che sa e che ci può aiutare a comprendere meglio questo mondo incompleto e in via di trasformazione che è il judo.

Ma perché partecipare a “Solo Judo”?
Se si è, davvero, amanti della disciplina si ha voglia d’impararla con i tempi giusti e con i giusti consigli di chi ci può insegnare per aver scelto come professione e come via di vita il judo.

Ma riteniamo che la domanda che vi sitate facendo sia: quanto ci costa partecipare a “Solo Judo”?
Se avete un amore smisurato per la disciplina sportiva la risposta la conoscete già.
Per gli altri, alquanto titubanti, che non credono al judo la risposta è: niente.
Allora perché lo facciamo? Perché amiamo judo

E non ci sono mire politiche, anzi, qualunque persona che aspirasse ad un idea politica tramite “Solo Judo” non avrebbe più modo di starci dentro, se non altro, perché non ha capito “Solo Judo”.

Se siete d’accordo con noi vi basta montare sul tatami perché, come diceva il mio Maestro:
Capocciò, il tatami non mente”.
Vi aspettiamo agli incontri e non dimenticate il judogi perché la parole sono belle ma i fatti ancor di più.
Ricordate che la cultura costa troppo, in termini di tempo ed economici, ma l’ignoranza costa di più.

judoitaliano su facebook like judoitaliano

Puoi cancellarti dalla NewsLetter cliccando QUI. quando lo desideri.
Nel caso alcuna azione venga intrapresa, continueremo a tenerti informato via e-mail, all'indirizzo fornitoci.

Iscriviti alla Newsletter

person
person_outline
mail
.
Per i dettagli puoi leggere Informativa art. 13 del Regolamento 2016/679 (GDPR)